alpe d’huez 2013

 1005233_571602746235652_827923721_nGara 1:
Nel walzer del tempo anche quest’anno si è rischiato fino all’ultimo di dover correre con le gomme rain, poi per fortuna la pista si e’ asciugata e tutto si e’ svolto regolarmente. In gara 1 la battaglia e’ fino all’ultimo giro tra i Conti e Asnicar, la spunterà Asnicar con un sorpasso da manuale all’ultimo giro, mentre alle spalle Marchioni dopo una buona partenza si troverà a lottare fino alla fine con il francese Gimeno affiancandolo all’ultima curva ma non riuscendo a superarlo. Chiuderà 4°. Benissimo Luppi che riesce a partire bene e terrà la quinta posizione per tutta la gara facendo segnare degli ottimi tempi sul giro. Piu’ indietro c’è da segnalare l’ottima prova di Degan supermotardista per caso, lui in realtà e’ un endurista fin dai primi metri percorso in moto, che alla sua prima esperienza si butta nella mischia della partenza di gruppo e riesce a mantenere la sua posizione battagliando tutta la gara con i suoi rivali, mentre chiudono 20° Sugliano, 19° Camurati, 18° Masia anche lui alla sua prima esperienza.
Gara 2: 
In gara 2 la partenza dei nostri piloti non e’ delle migliori con Marchioni che nel gruppo si ritrova in ottava posizione e Luppi che fa spegnere la moto in griglia. Camurati in rimonta da dietro cade al secondo giro procurandosi una contusione alla spalla che gli impedirà la rimonta, mentre Degan nello sterrato fa spegnere la moto e perde il contatto dai diretti avversari. Ottima la rimonta di Luppi che partito ultimo rimonta fino alla ottava posizione mentre Marchioni dopo aver faticato a superare Bojino Walter procede nella rimonta che però lo vedrà troppo distaccato dai primi per puntare alle posizioni alte di classifica, chiuderà 5°.
Sugliano rimonterà fino alla 17esima posizione mentre Masia è costretto al ritiro per noie meccaniche.

Il nostro Moto CLub torna a casa con un 5° posto per Marchioni, 8° Luppi, 16° Degan, 18° Sugliano, 19° Masia, 20° Camurati.
La classifica finale vede Asnicar vincente in virtù anche della sua seconda vittoria di manche, questa volta per distacco, secondo Conti, terzo il francese Gimeno.


il Team Manager Marchioni: Non e’ facile ambientarsi e dare il massimo avendo a disposizione solo 2 giorni per conoscere una pista così difficile e per prendere confidenza con due tratti sterrati molto tecnici. L’Alpe d’Huez e’ una esperienza unica che sono certo rimarrà nel cuore di tutti loro, come del resto lo e’ stato in passato e lo e’ oggi per me! Non intendo commentare i risultati finali dei nostri piloti, la vittoria del reparto corse MCDF e’ aver partecipato!