Campionato SM 2013 – gara 2 – Adria

Rookies:

Difficilissima la situazione della gara per tutti i piloti rookies in quanto la pioggia della notte ha reso lo sterrato molto viscido.
In qualifica nostri piloti di categoria questa volta vengono capitanati da un ottimo 9° posto di Rubini, 12° Camurati, 19° Beletti, 21° Sugliano, 22° Antico.
Gara 1:
Rubini continua nella sua crescita esponenziale e galvanizzato dall’ottima qualifica centra una gran partenza che lo fa uscire dalla prima curva in 5a posizione. Dopo aver tallonato il 4° per piu’ di metà gara, sull’asfalto subisce l’attacco del pilota che lo segue e deve cedere la posizione. Il suo passo è comunque molto buono e soprattutto nel tratto sterrato Rubini si fa molto sotto al suo diretto avversario. Tenterà diverse volte l’attacco, ma gli riuscià soltanto all’ultima curva dell’ultimo giro. Chiude quindi con un meritatissimo 5° posto.
Più indietro Camurati caduto nella terra dovrà fare una manche tutta in rimonta che lo vedrà chiudere solo al 15° posto. Anche Sugliano alle prese con la pista nuova butta via una buona partenza a causa di una caduta nello sterrato e nonostante una rimonta chiuderà 18°. Beletti invece compie una bella gara e partito 19° sfruttando un buon passo e qualche errore degli avversari riuscirà a spuntare un il 14° posto. Antico invece alle sue prime esperienze con uno sterrato viscido fatica moltissimo a trovare la fiducia necessaria e non riuscirà ad esprimersi per tutto il week end.
Gara 2:
Questa volta non riesce a Rubini la partenza fulminea di gara 1 e si ritrova in decima posizione alle spalle di Camurati che invece sfruttando un canale esterno alla curva 2 riesce a saltare diversi piloti e a trovarsi a ridosso del gruppo dei primi, mentre alle loro spalle Sugliano partito mantenendo la sua posizione comincerà a mietere un sorpasso al giro fino a risalire alla 14a posizione che cederà solo all’ultimo giro per chiudere 15°. Ottima prestazione per il pilota piemontese che gli darà morale per la gara “di casa” che si svolgerà a Ottobiano il prossimo 30 giugno!
Bene anche Beletti che dimostra di avere il passo di gara per stare a centro gruppo. Chiuderà in 15a posizione. Meglio il passo di Antico che con il seccarsi del tratto sterrato ritrova un po’ di fiducia e battaglierà per buona gara con i piloti che lo precedono.
A fine gara anche Rubini riuscirà a compiere una piccola rimonta e dopo essere sceso fino alla 14a posizione negli ultimi 4 giri compie un piccolo miracolo e risale fino alll’ottavo posto! Camurati invece riesce a chiudere 10° ma visto il passo di gara non puo’ ancora ritenersi soddisfatto visto che se fosse in palla potrebbe tranquillamente puntare alle posizioni che contano.

Challenge:

Assente giustificato ancora Fiorentini causa infortunio, la categoria vede Luppi ancora protagonista e riuscire a centrare la prima fila nelle qualifiche con il 4° posto.
Gara 1:
Partito bene, nel grumo della prima curva si ritrova a uscire 5° ma già 2 curve dopo si riprende la quarta posizione. Mentre il primo si involta Luppi riesce a tenere il passo degli inseguitori, ma dopo qualche giro deve cedere una posizione a causa di una sbavatura. Il gruppetto resta compatto ma ad arrivare al traguardo Luppi non riuscirà a trovare lo spunto necessario per migliorare la sua posizione.
Gara 2:
Scatta bene questa volta e sfruttando la caduta di un avversario esce dalla prima curva in seconda posizione.. la terrà per diversi giri tenendo a bada il gruppetto di piloti che lo segue, ma a circa metà gara compie un errore questa volta nella terra.. appoggia la moto che fortunatamente non si spegne, ma butta via una seconda posizione che sembrava alla sua portata. Chiuderà 6° di giornata.

Elite:

Nonostante lo sterrato umido livelli molto le potenzialità delle moto in campo, Paolo Marchioni ancora fuori condizione tenta comunque nel giro secco di trovare una buona posizione di qualifica ma purtroppo non riesce a trovare pista libera per il giro buono e dovrà accontentarsi del 13° posto.
Gara 1:
Scatta bene al semaforo ma nel groviglio della prima curva si ritrova ad uscire solo 10°. Prenderà la prima manche come una sessione di allenamento tentando di prendere il passo di chi lo precede e chiuderà 6°.
Gara 2:
Partito molto bene esce dalla prima curva 4° ma arriva largo nella curva 3 e viene di nuovo infilato da tre piloti. Manterrà un passo di gara di 2 sec meglio della precedente manches, ma purtroppo la condizione ancora non al top lo costringe a mollare negli ultimi giri e a perdere quanto guadagnato e chiuderà di nuovo 6°.

Purtroppo le classifiche non stanno confermando i valori in campo di molti dei nostri piloti, ma del resto quando il livello e’ alto se non si è al top è difficile centrare obbiettivi importanti. Ma noi non molliamo e continuiamo a lavorare duro e ad inseguire la condizione; siamo certi che i risultati arriveranno!
Ora appuntamento x tutti il prossimo 30 giugno al circuito South Milano Karting!!!