Report Prima Gara Motorally 2015

16587537669_5bdeb99f5c_o

Si è svolta domenica 12/04 a Gemmano(RN) la terza prova del Campionato Italiano Motorally.

Erano presenti per il Motoclub Della Futa Marco Degan e Andrea Pighetti entrambi nella categoria amatoriale “Trofeo Sport”. 187 km di gara, quattro prove speciali, un fettucciato da ripetere due volte, una speciale in linea di 40,3 km e una speciale in linea di 13.

230 i partecipanti di cui 61 nella classe sport.

La gara vera è iniziata fin dal sabato con tutte le numerose verifiche che un Campionato Italiano prevede, un road book con più di 500 note e la moto di Degan ha avuto qualche problema a passare la fonometrica obbligatoria. Questo ritardo ha impedito a i nostri ragazzi di visionare il fettucciato..

E’ la prima volta che questi ragazzi prendono parte a una gara di Motorally e il noviziato esige il suo tributo.

Road Book montato all’ultimo e diviso a metà per la troppa lunghezza e si parte, Pighetti apre le danze in fettucciato con un volo sul terreno reso viscido dalla brina e chiude con il dodicesimo posto di classe.

Degan sorprendente, sbaglia completamente una curva resa viscida dal passaggio delle moto moto ma non demorde anche se non prende più rischi e chiude con il miglior tempo di classe.
Trasferimento di 60 km alternato tra tratti scorrevoli e tratti più tecnici e  guidati, piccola pausa prima del CO2 e si parte con una speciale di bene 40 km.
Pighetti parte per primo, sbaglia strada in un tratto di pascoli senza nessuna traccia o sentiero, ritrova la retta via e dopo un ora e quattordici  minuti finisce la speciale in settima posizione. Grande risultato per un debuttante in una speciale così lunga e guidata con tratti di navigazione difficilissimi.
Degan parte bene si perde anche lui nel pascolo, ritrova la strada dopo tanto, riprende ma si riperde in un altro tratto senza tracce chiude in un ora e venti diciassettesimo di classe lontano dai primi.
Si cambia Road Book e molti della classe sport aiutati dal regolamento favorevole tagliano una parte del percorso per arrivare prima al CO.
Pighetti e Degan decidono di percorrere tutto il percorso di gara a ritmo sostenuto e  arrivano all’assistenza  con 10 minuti di anticipo appena sufficienti per la manutenzione e il ristoro, scopriranno solo al CO che lo stesso è stato aumentato di 15 min, una beffa.
Si riparte con il fettucciato reso ancora più viscido dal passaggio di altre 200 moto e Degan lo rivince nella classe Sport, nel motorally nei fettucciati si tiene solo il tempo migliore, Pighetti non cade e chiude secondo di classe migliorando il suo tempo.

La quarta speciale è una linea di enduro senza nessuna insormontabile difficoltà ma che mette in crisi la maggior parte dei conduttori della classe sport formando tappi che bloccano la corsa dei nostri portacolori.

La speciale verrà annullata per alcune classi tra cui la sport.

Le penalità per taglio di percorso e per ritardo ai CO rivoltano la classifica e Pighetti ottiene un ottimo quinto posto di classe metre Degan nonostante le difficoltà di navigazione porta a casa un nono posto di classe.

Ottimo debutto per i nostri ragazzi, i margini di miglioramento ci sono e vanno sfruttati!

Degan: – “E’ stata dura, per noi era tutto nuovo e spesso siamo stati presi in contropiede dai tempi e dalle mille cose da fare. Nonostante tutto ora sappiamo che abbiamo il passo per stare con i primi.” –
Pighetti: – “E’ stata una bellissima esperienza, non sapevamo il livello che avremmo trovato, con un po’ di fortuna in più saremo ancora piu’ avanti in classifica finale, ora ci si allena e la prossima volta saremo pronti per giocarci il podio!” –

Servizio Stampa MCDF